Il Mondo Maggioli


Le nostre attività integrate affiancano la Pubblica Amministrazione, i Liberi Professionisti e le Aziende nel semplificare i processi e migliorare i servizi

Soluzioni e Servizi
Tecnologia e conoscenza sono le nostre passioni e il modo con cui siamo sempre riusciti a rispondere alle richieste di un mercato in continua evoluzione
 
Informatica MAG / Casi di eccellenza

In Sardegna è arrivato il Fascicolo Sanitario Elettronico 2.0

Un buon esempio di sanità digitale di nuova generazione. 
Sanità digitale alla quale il PNRR destina oltre 8 miliardi di euro.

“Hai una nuova prescrizione farmaceutica”, la notifica sullo smartphone ci avvisa. Il nostro medico di base ha modificato la terapia dopo avere visto l’andamento delle misurazioni della pressione sanguigna e del peso corporeo che, con pochi tocchi sullo smartphone, periodicamente registriamo e condividiamo in maniera sicura.

Per ottenere il farmaco non sarà necessario “stampare la ricetta”: la farmacia è collegata al sistema e sarà sufficiente esibire la tessera sanitaria o la carta di identità elettronica. Per avere una visione del futuro prossimo della sanità digitale è utile guardare alla Sardegna: la grande qualità del lavoro svolto sul Fascicolo Sanitario Elettronico fornisce esempi e anticipazioni importanti.

Gli eventi degli ultimi due anni hanno dimostrato quanto sia importante un’efficace organizzazione digitale dei servizi sanitari. Il Fascicolo Sanitario Elettronico è lo strumento principale di questa transizione, e la sua progressiva diffusione dimostra come i cittadini siano pronti ad accoglierla positivamente.

È una rivoluzione che parte dalla gestione dei documenti sanitari e apre la strada a innovazioni dirompenti nell’ambito della telemedicina e della ricerca scientifica. Si tratta di una realtà ormai presente in tutte le regioni italiane, ma con diversi gradi di evoluzione tecnologia e diffusione.

Non è un caso che il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza riservi al fascicolo circa 1,3 miliardi di euro per incentivarne l’uso, sostenere le infrastrutture, costruire una banca dati centralizzata e integrata con i diversi sistemi regionali.

L’esperienza della Sardegna emerge, in questo scenario, come una tra le più evolute, sia per il contenuto tecnologico dei sistemi, sia per la modernità dell’interfaccia proposta agli utenti. Merito delle scelte lungimiranti dell’Amministrazione regionale, che ha avviato già nel 2005 il progetto MEDIR, archivio elettronico dei documenti sanitari , e delle elevate capacità tecniche dei partner scelti per la realizzazione.

L’ingegnerizzazione e lo sviluppo dei sistemi sono stati opera di un raggruppamento che ha visto protagonista dal primo giorno AICOF srl, società cagliaritana partecipata dal Gruppo Maggioli e forte di oltre 17 anni di esperienza nel settore.

MEDIR è stato uno tra i primi progetti di Fascicolo Sanitario Elettronico avviati da una Regione italiana e uno dei primi esempi di implementazione degli standard di interscambio definiti a livello nazionale per l’interoperabilità tra sistemi. Caratteristiche che ne hanno favorito l’adozione capillare, grazie anche alle numerose integrazioni con i software specialistici in uso nelle strutture sanitarie. E questo è soltanto il primo capitolo della storia. La Regione Sardegna ha infatti anticipato i tempi anche rispetto al massiccio programma di investimenti del PNRR, attivando già nel 2019 il cantiere per il Fascicolo Sanitario Elettronico 2.0, iniziativa nella quale AICOF ha svolto nuovamente un ruolo da protagonista.

FSE 2.0 è un progetto nato con obiettivi molto ambiziosi: una profonda reingegnerizzazione dell’applicazione
per offrire agli utenti un’esperienza d’uso moderna e interattiva, in grado di trasformare il Fascicolo da archivio digitale in un vero e proprio strumento di cura. La realizzazione ha investito sia il back-end, arricchito da sistemi di analisi e indicizzazione dei dati allo stato dell’arte, sia il front-end, l’interfaccia utente completamente ridisegnata e adeguata ai più moderni standard del web.

Gli utenti hanno a disposizione una progressive web applicati ricca di nuove funzionalità, compatibile con qualsiasi dispositivo e disegnata seguendo le metodologie adottate nelle linee guida AGID per garantire elevati standard di accessibilità e usabilità.

L’utente ha oggi a disposizione un “Taccuino” personale completamente integrato con il proprio fascicolo, al quale può aggiungere liberamente foto, documenti di terze parti o misurazioni dei dati biometrici essenziali (peso, pressione etc.) per la valutazione dello stato di salute. La gestione della riservatezza dei dati è molto evoluta e consente di impostare - per singoli documenti o per intere categorie - uno tra 4 diversi livelli di riservatezza.

Un sistema di notifiche multicanale informa gli utenti su ogni nuovo movimento. La rappresentazione grafica delle terapie farmacologiche in una timeline fornisce un’utile visione d’insieme a pazienti e medici curanti. Il sistema di gestione delle deleghe consente la condivisione dell’accesso a persone di fiducia, funzionalità molto
importante in particolare per le fasce di popolazione che, per età e competenze digitali, sono orientate a un uso “indiretto” dei servizi online. L’attenzione all’inclusività dello strumento è stata alta in tutte le fasi dello sviluppo. L’applicazione è stata sottoposta a “test di usabilità” con un campione molto vario di utenti, per individuare e risolvere aspetti critici nell’interfaccia. Rilasciato in versione beta aperta al pubblico nel maggio 2021, il FSE è stato subito sottoposto a un importante stress-test con l’attivazione automatica di oltre 1,4 milioni di utenze in consultazione, come previsto dal DL 34/2020.

Oggi il Fascicolo 2.0 è in produzione nella sua versione definitiva, e sono già allo studio le prossime innovazioni: la divisione Ricerca e Sviluppo di AICOF sta approfondendo le opportunità date da nuove tecnologie come gli Smart Contracts e la Blockchain, per garantire in futuro sempre maggiore affidabilità e attenzione alla tutela della privacy.

La possibilità di ottenere in maniera anonimizzata i dati darà agli scienziati nuovi e potenti strumenti per la ricerca medica. Un’evoluzione che renderà il Fascicolo Sanitario Elettronico molto più che uno strumento personale di cura.


Diego Usai
Direttore Tecnico, AICOF s.r.l.

19 maggio 2022
Posted: 19/05/2022 11:38:09 by | with 0 comments

Continua a leggere

Notizia

Il Piano Triennale per l'Informatica 2024-2026: fondamentale la cybersecurity per una digitalizzazione sicura della Pubblica Amministrazione

Il Piano Triennale per l'Informatica rappresenta una guida chiave per l'evoluzione dei servizi digitali in Italia. Nell'ambito di un'ampia strategia di aggiornamento, il piano si allinea agli obiettivi del PNRR e pone una significativa attenzione al tema della cybersecurity, dedicando un intero capitolo alla sicurezza informatica.

27 febbraio 2024
Rassegna stampa

Al Comune di Poggibonsi è online il nuovo sito web

Contenuti e veste grafica rinnovati e adeguati alle disposizione AgID. Un progetto del Gruppo Maggioli, finanziato dal PNRR Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.

19 febbraio 2024
Rassegna stampa

Intelligenza artificiale, applicazioni cruciali per assistenza, diagnostica e monitoraggio

Salute, intelligenza artificiale e digitalizzazione: le aziende italiane rappresentano un’eccellenza internazionale, punta avanzata della ricerca e sviluppo in questo settore. Insieme ad altre realtà del settore il Gruppo Maggioli si è confrontato nel laboratorio della Winter School 2024 che si è tenuta a Cernobbio.
13 febbraio 2024
Notizia

Maggioli tra le principali software house in Italia

Nella classifica italiana “Top 100 Software e servizi IT per la Pubblica Amministrazione”, stilata dalla rivista Data Manager, si conferma l'8° posizione del Gruppo Maggioli tra i principali leader di settore.
09 febbraio 2024