Il Mondo Maggioli


Le nostre attività integrate affiancano la Pubblica Amministrazione, i Liberi Professionisti e le Aziende nel semplificare i processi e migliorare i servizi

Soluzioni e Servizi
Tecnologia e conoscenza sono le nostre passioni e il modo con cui siamo sempre riusciti a rispondere alle richieste di un mercato in continua evoluzione
 
Informatica MAG / Speciale

La gestione delle entrate. Con la piattaforma Sicraweb EVO, ed il software gestionale TRIB Evo, l'Ente gestisce i tributi locali e le entrate patrimoniali.

Il cittadino tramite il portale del contribuente, abilitato per tutti i tributi gestiti dall’Ente, ha la possibilità di effettuare una 'cooperazione fiscale' con l’Ente accedendo a informazioni e comunicazioni inviate dall’Ente stesso con la possibilità di pagamento online.

Con la piattaforma applicativa Sicraweb EVO ed i moduli di TRIB Evo gestiamo tutti i tributi locali e le entrate patrimoniali della Pubblica Amministrazione, nello specifico i tributi maggiori (IMU, TASI, TARI, IMIS in Trentino Alto Adige, ILIA in Friuli Venezia Giulia), quelli minori (ICP, OSAP, Canone Unico Patrimoniale), servizio i drico, mense scolastiche e trasporti, servizi a domanda individuale.

Il gestionale è costantemente aggiornato alle nuove normative in ambito tributi ed ha un alto grado di personalizzazione per permettere direttamente da procedura ad ogni Comune di impostare i parametri in base ai regolamenti ed alle determine/delibere (questa forte personalizzazione permette di gestire Tributi “regionali” come ad esempio l’IMIS in Trentino Alto Adige entrato in vigore dal 2015 e l’ILIA in Friuli Venezia Giulia entrato in vigore nel 2023).

La piattaforma permette una dettagliata gestione degli utenti, quindi un controllo tramite log di ogni singola operazione effettuata sugli archivi dal personale dell’Ente ed un monitoraggio costante da parte dei Funzionari e dei Dirigenti sulle attività effettuate in ambito tributi dalle loro risorse, questo evita qualsiasi tipo di attività non legale sugli archivi informatici. Tutti gli atti prodotti dall’Ente vengono protocollati e archiviati a norma (es. atti di accertamento esecutivo, cartoline di notifica, solleciti di pagamento, istanze ecc) per una ricerca puntuale in caso di contenziosi e ricorsi.

Il cittadino, tramite il portale del contribuente, è abilitato per tutti i tributi gestiti dall’Ente ed ha la possibilità di effettuare una sorta di cooperazione fiscale con l’Ente accedendo (previa autenticazione con SPID) a tutte le informazioni in possesso dell’Ente (es. dichiarazioni, versamenti, immobili in catasto ecc) oltre a tutte le comunicazioni inviate dall’Ente (es. bollettazione TARI, avvisi di accertamento, solleciti ecc) con la relativa possibilità di pagamento direttamente online.

Il cittadino ha inoltre la possibilità di effettuare istanze on-line per interagire con l’Ente, risparmiando tempo senza doversi recare fisicamente in Municipio oltre a poter segnalare eventuali incongruenze rispetto ai dati pubblicati dall’Ente.

Oltre alla fornitura del software supportiamo l’Ente nella gestione delle attività tipiche di un ufficio tributi, che normalmente si dividono in tre macro-categorie: ordinaria, accertamenti e coattiva. Il supporto per l’ordinaria consiste nella gestione delle prime pratiche presentate dal contribuente e con l’attività di sportello che di norma è più impegnativa dopo l’invio di una bollettazione oltre al supporto normativo per la definizione delle tariffe e delle aliquote estraendo i dati dal gestionale e gestendo cruscotti informativi con relative simulazioni di gettito. Con l’introduzione delle linee guida ARERA e il passaggio di molti Enti alla TARIP (calcolo puntuale) è fondamentale il supporto del software in ambito rifiuti.

Il supporto alla parte accertativa invece consiste nell’individuazione dei soggetti insoluti, coloro che a fronte di una emissione non hanno pagato o hanno pagato parzialmente il dovuto con relativa emissione di solleciti e/o Accertamenti Esecutivi volti al recupero dell’imposta (con l’aggravio di sanzioni e interessi) perduta dall’Ente nella fase ordinaria. Oltre all’individuazione dei contribuenti omessi/parziali pagatori c’è il supporto nella ricerca dei contribuenti evasori tramite l’incrocio delle banche dati a disposizione dell’Ente ed alla conoscenza del territorio da parte delle risorse dell’Ente. Il sistema di controlli attuato come garanzia dell’efficacia della riscossione trae beneficio dalla pluridecennale esperienza vantata dal Gruppo Maggioli nell’erogazione di servizi destinati alla Pubblica Amministrazione locale. Tale metodologia viene costantemente aggiornata in completa aderenza alla normativa e alla giurisprudenza.

L’esperienza così acquisita tiene anche nel massimo conto il quotidiano confronto e l’affiancamento svolto direttamente presso gli Enti, beneficiando anche della preziosa collaborazione prestata dagli operatori e dai funzionari comunali che spesso rappresentano il “motore” e un vero e proprio sprone nel pervenire a risultati sempre migliori. Nell’esecuzione dei controlli sono perseguite il più possibile modalità non invasive nei confronti dei contribuenti, limitandone l’eventuale coinvolgimento diretto ai soli casi necessari e soltanto dopo aver verificato tutte le fonti informative a disposizione.

Anche nei casi di evasione (o elusione) sono illustrati ai contribuenti tutti gli strumenti di mediazione previsti dalla normativa, compresi gli istituti del reclamo e della mediazione tributaria. Anche nello svolgimento dell’attività di front-office viene fatto ampio uso di tutti gli strumenti a garanzia del giusto procedimento tributario (quali l’esercizio dell’autotutela in tutti i casi in cui fosse necessario riformare un atto emesso o l’accertamento con adesione o l’istituto della mediazione tributaria. Tutte le posizioni per le quali un accertamento e non stato riscosso è stato emesso vengono gestite con il ruolo coattivo-esecutivo.

L’Ente ha di norma tre possibilità

  1. la prima è quella di affidare il carico all’Agenzia delle Entrate e Riscossione (ex Equitalia) controllandone lo stato di avanzamento tramite flussi di scarichi resi a disposizione dall’Agenzia sul proprio portale;
  2. la seconda possibilità è quella di gestire in autonomia la fase coattiva-esecutiva (è la soluzione meno utilizzata perché l’Ente di solito non ha al proprio interno personale specializzato per le fasi coattive-esecutive);
  3. la terza è quella di affidare ad un Concessionario privato tutte le fasi di recupero dei crediti non riscossi, questo tipo di attività viene da noi effettuato tramite un gestionale integrato (RISCO Evo) alle due macro attività sopra-descritte (ordinaria e di accertamento) per poter garantire all’Ente efficienza nei processi ed un’unica banca dati più facilmente consultabile.

Sempre più Comuni si affidano ad un Concessionario privato per la Riscossione delle fasi coattive, per avere un servizio migliore ed aumentare le percentuali di riscossione e diminuire i tempi di lavorazione delle pratiche.

Il sistema permette di aggiornare la banca PEC tramite un connettore diretto a INIPEC (registro nazionale che raccoglie tutti gli indirizzi PEC delle imprese e dei professionisti) prima di ogni invio, per limitare al massimo l’utilizzo di indirizzo PEC obsoleti o caselle PEC piene. Oltre all’invio della PEC, il sistema permette di avere in tempo “reale” le statistiche di invio e di importare nel gestionale la notifica, parametro fondamentale per proseguire con le attività Tributi. L’invio tramite PEC ci ha permesso di risparmiare negli ultimi anni l’utilizzo di carta, stampa e postalizzazione con relativi risparmi di carburante ed emissioni.

*** * *** * ***
Questo articolo è tratto da InformaticaMAG 1/24
Storie, idee e progetti di innovazione nella P.A.

 

09 maggio 2024
Posted: 09/05/2024 17:13:35 by | with 0 comments

Continua a leggere

Evento

I servizi di identità elettronica: regole e nuove applicazioni.

26/6/2024
Roma, Università LUISS Guido Carli

Importante convegno dedicato ai servizi di identità elettronica, un’occasione unica per approfondire le tematiche legate all’identità digitale, alle sue implicazioni giuridiche e alle nuove applicazioni. Al centro del confronto i risultati della ricerca condotta dal centro di ricerca LUISS Dream nell’ambito del progetto IDeARe, realizzato in collaborazione con 01Sistemi, società del Gruppo Maggioli. 

17 giugno 2024
Notizia

Maggioli nella Sanità per migliorare le liste di attesa nei Pronto Soccorso e nei blocchi operatori degli Ospedali Italiani

Un approccio integrato per ridurre i tempi di attesa e ottimizzare le risorse nella Sanità

14 giugno 2024
Casi di Successo

Viaggio al centro della sicurezza

In un contesto di rapida evoluzione digitale e di crescente dematerializzazione di procedure, servizi e documenti, la gestione dell’Ente è diventata sempre più complessa, richiedendo una maggiore attenzione alle sfide della sicurezza informatica

11 giugno 2024
Notizia

Elezioni 2024: Maggioli principale fornitore dei Comuni Italiani.

In occasione della tornata elettorale dell'8 e 9 giugno 2024 il Gruppo Maggioli ha raggiunto un traguardo straordinario che riflette professionalità e competenza: risultati che lo collocano al vertice del mercato.

10 giugno 2024