Il Mondo Maggioli


Le nostre attività integrate affiancano la Pubblica Amministrazione, i Liberi Professionisti e le Aziende nel semplificare i processi e migliorare i servizi

Soluzioni e Servizi
Tecnologia e conoscenza sono le nostre passioni e il modo con cui siamo sempre riusciti a rispondere alle richieste di un mercato in continua evoluzione
 
Informatica MAG / Casi di eccellenza

Lo Sportello Telematico Polifunzionale per i Parchi e le Multiutility

I prossimi anni saranno strategici per governare il nuovo paradigma della “cittadinanza digitale” che si sta affermando e nel quale assistiamo a grandi cambiamenti nei rapporti tra il cittadino e la pubblica amministrazione indotti da mutamenti tecnologici, organizzativi e normativi.

Garantire ai cittadini e alle imprese il diritto di accedere a tutti i dati, i documenti e i servizi di loro interesse in modalità digitale è ormai l’obiettivo su cui tutte le norme puntano, dal codice dell’amministrazione digitale (Decreto legislativo 07/03/2005), alla carta della cittadinanza digitale (Legge 07/08/2015, n. 124), alle misure urgenti per la semplificazione amministrativa (Legge 11/09/2020, n. 120) fino ad arrivare al piano triennale per l’informatica nella Pubblica Amministrazione.

In questo percorso la priorità è quella di muoversi lungo i pilastri fondamentali che sono quelli di misurare i tempi dei procedimenti amministrativi, utilizzare strumenti informatici e telematici, consentire l’accesso ai servizi online attraverso il Sistema pubblico di identità digitale (SPID), la carta di identità elettronica (CIE) e la carta nazionale dei servizi (CNS), erogare servizi in rete fruibili anche attraverso dispositivi mobile, garantire la possibilità di effettuare pagamenti in rete mediante il sistema dei pagamenti elettronici della pubblica amministrazione (PagoPA).

Queste disposizioni non si applicano solo alle Pubbliche Amministrazione, ma anche ai gestori di sevizi pubblici (per esempio i parchi) e alle società a controllo pubblico (per esempio le multiutility).

In questo contesto lo Sportello Telematico Polifunzionale consente a tutti gli utenti delle organizzazioni pubbliche e private di presentare digitalmente e con piena valenza giuridica tutte le istanze gestite dell’ente, potendo così raggiungere gli obiettivi richiesti anche dall’Agenda per la semplificazione 2020-2023 emanata dal Dipartimento della funzione pubblica: semplificazione del linguaggio amministrativo, velocizzazione le procedure superando gli ostacoli burocratici, digitalizzazione dei processi.

Lo Sportello Telematico Polifunzionale permette ai cittadini, autenticati con CNS, CIE, oppure SPID, di compilare online, in modo guidato e con semplicità i moduli digitali, firmarli dove necessario, integrarli con gli allegati richiesti e trasmetterli agli uffici competenti. Per ognuna delle pratiche gestite è presente una guida descrittiva del servizio, nella quale sono indicate tutte le informazioni necessarie per presentare l’istanza (descrizione del servizio, documentazione richiesta, normativa di riferimento, modalità di predisposizione e compilazione della documentazione e ogni altra istruzione necessaria fino ad arrivare a pagare online tutti gli importi previsti).

Grazie all’integrazione tra lo sportello telematico polifunzionale e il protocollo informatico dell’ente è possibile gestire in modalità completamente automatica la protocollazione dei messaggi inviati dallo sportello telematico polifunzionale, il loro inserimento all’interno del sistema documentale dell’area organizzativa omogenea (AOO) destinataria e la loro attribuzione all’unità organizzativa (UO).

All’interno dello Sportello Telematico Polifunzionale ogni utente ha a disposizione una scrivania del cittadino tramite la quale gestisce la propria relazione con l’amministrazione.

L’interfaccia dello Sportello Telematico Polifunzionale è stata studiata per semplificare l’utilizzo dei servizi da parte dei cittadini, con una scrupolosa attenzione nell’uso di un linguaggio semplice e sburocratizzato e nel rispetto delle linee guida per i siti web delle pubbliche amministrazioni e delle norme sull’accessibilità. Il rispetto rigoroso degli standard del World Wide Web Consortium (W3C) garantisce la piena compatibilità con tutti i tipi di browser.

Lo Sportello Telematico Polifunzionale è integrato con l’App IO, grazie alla quale i cittadini possono ricevere automaticamente sui propri dispositivi mobile numerosi comunicazioni push. La digitalizzazione dei procedimenti attraverso lo sportello telematico è coerente con la strategia del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR), nel quale si ribadisce come grazie al digitale le amministrazioni pubbliche possono migliorare le modalità con cui rispondono ai bisogni sociali in termini di velocità, agilità e qualità dei servizi erogati.

Il caso del Parco delle Groane

Attraverso lo Sportello Telematico Polifunzionale il Parco delle Groane ha digitalizzato tutti i procedimenti dell’ente, con particolare attenzione a quelli relativi all’esecuzione di opere o interventi localizzati in area paesaggistica ai sensi del Decreto del Presidente della Repubblica 13/02/2017, n. 31 e del decreto legislativo 22/01/2004, n. 42 (paesaggistica ordinaria, semplificata e accertamento di compatibilità, valutazione di incidenza) e a quelli connessi all’erogazione di sanzioni in materia ambientale ai sensi del Decreto legislativo 30/04/1992, n. 285 (domanda di rateizzazione del pagamento di una sanzione, presentazione di ricorso e accesso ai verbali amministrativi). In poco più di un anno superate le 1.300 pratiche trasmesse da casa!

Il Parco Regionale delle Groane e della Brughiera Briantea è un’area naturale protetta della Lombardia istituito nel 1976. Dal 2018 la sua area si è estesa da 4.000 a oltre 8.000 ettari nell’alta pianura lombarda. Il Parco comprende un territorio che va da Bollate a Cantù. Pare che il nome derivi dalla storica denominazione locale delle brughiere, dette appunto “groane”. Il Parco ospita una ricca fauna e flora, presenta elementi d’interesse geologico e contiene numerosi siti di valore storico-artistico e di archeologia industriale. Dal 21 dicembre 2017 vi è stato accorpato il Parco della Brughiera Briantea e la riserva naturale Fontana del Guercio. Il Parco coinvolge 32 enti di cui 3 province e 29 comuni.

“La scelta di attivare lo sportello telematico, gestito dal Gruppo Maggioli, è stata presa dopo aver “testato la bontà dello strumento”, afferma durante il webinar d’inaugurazione il direttore del Parco, Mario Girelli. Con un evento digitale, infatti, il Parco ha presentato lo sportello a professionisti e cittadini. L’evento aveva lo scopo di chiarire l’uso dello strumento, capace di mettere in relazione cittadinanza, professionisti coi pubblici uffici, in maniera semplice e digitale le pratiche, 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Durante questo evento online, il direttore Girelli aggiunge: “Lo sportello è uno dei primi passaggi informatici; ne compiremo altri per avvicinare sempre di più il parco ai cittadini. La positività sta nel fatto, che grazie anche all’evento formativo online, i tecnici riescono a dialogare in un modo più semplice, snello e veloce col parco.

Il direttore, durante il webinar, organizzato con l’aiuto del Gruppo Maggioli, ci tiene a ricordare che questi risultati sono possibili grazie alla formazione e lavoro dei dipendenti. Non mancano infatti i suoi ringraziamenti a chi da dietro le quinte ha reso possibile la digitalizzazione del Parco delle Groane.

Il caso di Como Acqua spa

Como Acqua spa è una società a capitale pubblico e una realtà di eccellenza nazionale nella gestione delle risorse idriche. Oltretutto è stata la prima società del genere ad applicare le misure di digitalizzazione previste dal Codice dell’amministrazione digitale, realizzando uno sportello telematico polifunzionale per i suoi utenti. Recentemente, con un evento digitale, Como Acqua ha inaugurato lo Sportello Telematico Polifunzionale, uno strumento online con il quale i cittadini potranno presentare in modo guidato e digitale le pratiche, comodamente da casa o dall’ufficio, 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

All’inaugurazione è intervenuto il Presidente della società Enrico Pezzoli che ci ha raccontato questa esperienza unica e straordinaria in Italia: “La pandemia ha indubbiamente stravolto la nostra vita ma ha dettato i tempi per un cambio di passo dal punto di vista digitale. Il distanziamento sociale, il divieto di assembramento hanno mostrato degli spazi negativi ma anche degli aspetti positivi: la digitalizzazione della nostra vita quotidiana”.

I Comuni attualmente soci di Como Acqua sono 130, oltre all’amministrazione provinciale. Il Presidente Pezzoli entusiasta del progetto digitale: “Come Como Acqua abbiamo accettato questa sfida, abbiamo voluto incentivare e promuovere lo sportello telematico polifunzionale. La nostra mission è quella di fornire acqua, e si affianca anche la necessità di essere al fianco degli utenti da casa 7 giorni su 7, 24h su 24.”

In conclusione, il Presidente della multiutility si sofferma sul processo di digitalizzazione e innovazione che sta affrontando il nostro Paese analizzando un aspetto fondamentale: “La digital innovation nella quale ci stiamo approcciando fa riferimento ad un mutamento della nostra forma mentale. Rapidità, immediatezza, supporto, procedura guidata, archivio. La nostra svolta digital è solo il primo passo verso un trend che è inarrestabile. Sarà un successo solo se ci sarà collaborazione tra società, Pubblica Amministrazione e utenza. Solo così le potenzialità dei sistemi si integreranno con le giuste competenze informatiche di modo da prendere piede. Come tutte le sfide anche questa presenta le sue difficoltà e come Como Acqua rispondiamo presente”.

Attraverso lo Sportello Telematico Polifunzionale la multiutility Como Acqua spa ha digitalizzato tutti i procedimenti relativi alle attivazioni (richieste di allacciamento alla fognatura comunale o al collettore intercomunale, subentro e la riattivazione della fornitura, posa di un nuovo contatore, verifica metrica del contatore, allacciamento alla rete idrica, etc.). Un anno dopo le pratiche presentate sullo sportello telematico polifunzionale sono più di 1300! Un risultato straordinario per una realtà in espansione come Como Acqua spa.
 

  • Giovanni Bonati - Product Manager Gruppo Maggioli
  • Carmen Grauso - Delivery e Produzione Gruppo Maggioli
  • Roberto Locati - Delivery e Produzione Gruppo Maggioli
25 maggio 2022
Posted: 25/05/2022 09:24:53 by | with 0 comments

Continua a leggere

Comunicato stampa

È online il nuovo ‘LeggiOggi’, il portale di approfondimento su Fisco, Welfare, Pensioni e Concorsi di Maggioli Editore

Il primo traguardo di un progetto più ampio dedicato alle piattaforme di servizi online verticali Maggioli, frutto di un’evoluzione contenutistica e stilistica supportata da Hibo, società del Gruppo.

05 ottobre 2022
Comunicato stampa

E015, l’ecosistema digitale per la cooperazione virtuosa tra pubblico e privato festeggia 10 anni

Il 4 ottobre l’evento dedicato all’Ecosistema Digitale E015, promosso da Regione Lombardia e Associazioni imprenditoriali, con il coordinamento scientifico di Cefriel ed il Gruppo Maggioli in qualità di partner tecnologico

04 ottobre 2022
Notizia

Sostenibilità e il contributo del digitale

L’impegno del Gruppo Maggioli per creare valore oltre il business

03 ottobre 2022
Rassegna Stampa

Un progetto di intelligenza artificiale per riconoscere su Twitter i feed di odio politico

Premiati i giovani partecipanti al Bootcamp organizzato dal Gruppo Maggioli e l’’ITC “Rino Molari” di Santarcangelo di Romagna

02 ottobre 2022